fbpx
Alimenti ricchi di Calcio

Quanto è importante il Calcio per i denti?

  • 0/5
  • 0 ratings
0 ratingsX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 0%

È difficile sovrastimare l’importanza del Calcio nella nostra dieta. Basti pensare che è il minerale più abbondante nel corpo umano e che conta dall’1 al 2% del peso totale di una persona. Da solo rappresenta quasi il 40% dei minerali presenti nell’organismo. Il 99% del Calcio è concentrato in denti e ossa, mentre il resto è presente nel sangue, nel liquido interstiziale, nei muscoli e in altri tessuti. Inoltre il Calcio svolge un ruolo importante nel mediare la contrazione e la dilatazione dei vasi sanguigni, la contrazione muscolare, la trasmissione nervosa e la secrezione ghiandolare.

 

 

Denti e ossa, le amiche del Calcio

 

Il Calcio, quindi, è importante per tutto il nostro organismo e sopratutto per la salute delle ossa. Purtroppo viene assunto in quantità troppo esigue da buona parte della popolazione.

 

Naturalmente, anche i denti necessitano di un continuo apporto di calcio, che è il principale componente dello smalto; una sola tazza di latte contiene circa 300 mg di Calcio, una parte considerevole del quantitativo raccomandato giornalmente, tra i 1000 e i 1.300 mg. Questa quantità si può facilmente raggiungere mangiando anche i prodotti derivati dal latte come i formaggi, oppure carne, vegetali a foglia verde, nocciole…

 

 

Latte: il re del Calcio per i nostri denti

 

Il latte non sta vivendo un periodo di grande popolarità, con i consumi in calo a causa del cambiamento della percezione comune di cosa sia corretto mangiare.

Tuttavia, senza entrare nel merito dei gusti personali, è giusto ricordare i benefici per la salute dentale di questo alimento nutriente, disponibile ed economico.

 

Per esempio, il latte contiene anche il Fosforo, che è fondamentale per lo sviluppo delle ossa e dei denti del bambino quando è ancora nella pancia della madre.

Dopo la nascita, il latte continua ad essere un alimento importantissimo per la nostra dentatura, e la sua regolare assunzione riduce il rischio di sviluppare delle carie, non solo rinforzando lo smalto, ma anche contrastando l’azione dei batteri della bocca.

 

Se poi pensiamo che un problema ricorrente delle cure dentali è la mancanza di un adeguato supporto osseo per le arcate dentali, rinforzare mandibola e mascella bevendo tanto latte fin da giovani è un’utile prevenzione.

 

 

Come assumere Calcio evitando il latte?

 

Il latte è ricco di lattosio, uno zucchero particolarmente difficile da digerire per i batteri intestinali, come gli intolleranti al lattosio sanno bene. In aggiunta, il latte è anche ricco di grassi, che al giorno d’oggi sono considerati poco sani o addirittura dannosi per la salute.

 

Naturalmente, per chi non ama il latte esistono delle bevande sostitutive (come quelle a base di mandorle) che conferiscono una quantità di Calcio comparabile. Se temete i grassi del latte, tenete a mente che la qualità “scremata” ha lo stesso quantitativo di Calcio di quella “intera”.

Va anche considerato che l’assunzione di Calcio non comporta automaticamente il suo assorbimento da parte dell’organismo (biodisponibilità). Per esempio, comparando il latte con altri alimenti, i fagioli secchi hanno un tasso di assorbimento della metà, e gli spinaci di un decimo.

 

Per evitare troppi grattacapi, è sempre valido il classico suggerimento di una dieta varia e ricca di alimenti pieni del nostro amato minerale Calcio!