fbpx
Denti del giudizio

E’ sempre necessario togliere i denti del giudizio?

  • 5/5
  • 1 rating
1 ratingX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 100%

I quattro denti del giudizio: attesi, temuti, e che, come per beffa, non portano con sé nessun giudizio in più di quello che non si avesse già prima. Dei denti problematici insomma, che buona parte delle persone dovrà farsi asportare, affrontando una piccola operazione chirurgica.

Basti pensare che si calcola che meno del 5% delle persone con più di 65 anni ha in bocca i suoi denti del giudizio sani; senza che siano mai stati cariati o rimossi.

 

 

 

Ma che segreto nascondono questi denti così misteriosi?

 

I denti del giudizio, in realtà, sarebbero dei normali molari, non troppo diversi dai loro denti gemelli se non fosse per la loro posizione complicata. Infatti, essendo gli ultimi a comparire, essi devono trovare spazio dietro le normali coppie di molari; per questo i denti del giudizio sono chiamati anche terzi molari.

 

I terzi molari, nella maggior parte dei casi, erompono dalla gengiva negli anni che vanno dalla maggiore età ai 25-30. Non c’è una regola fissa ma sono attestati anche rarissimi casi di novantenni che si vedono spuntare un dente del giudizio. Comunque sono gli ultimi denti permanenti a spuntare in bocca e i problemi che possono causare, se non si interviene, sono svariati: mal di testa nel caso di contatto con il nervo alveolare, il disallineamento degli altri denti, il formarsi di una ciste, la difficoltà di mantenere l’igiene con conseguente pericolo di carie, l’infezione gengivale, e molti altri.

chirurgia
chirurgia

 

 

 

Il segreto dei terzi molari

 

Secondo la teoria più accreditata, i denti del giudizio sono fatti per una bocca più grande di quella che abbiamo. Sarebbero quindi una sorta di vestigia evolutiva tramandataci dai nostri progenitori, i quali mantenevano una dieta molto più “dura” della nostra;  composta da cibi poco lavorati che richiedevano un’intensa attività masticatoria, la quale a sua volta comportava lo sviluppo di mascelle e mandibole più dense e più sviluppate.

Infatti, sappiamo come le ossa per certi versi siano simili ai muscoli e, se sottoposte a stress, reagiscano sviluppandosi.

 

Il progressivo atrofizzarsi delle mascelle sarebbe quindi il responsabile di gran parte dei problemi di affollamento dentale che costringono milioni e milioni di persone a ricorrere all’apparecchio, e della necessità di estrarre i denti del giudizio che, banalmente, non trovano più spazio in una stanza diventata troppo piccola per loro.

 

 

 

L’estrazione dei denti del giudizio

 

In conclusione, per rispondere alla domanda iniziale, molto spesso vanno tolti. Ma attenzione, non va considerata una cosa da fare per prassi a prescindere dalle particolari condizioni cliniche del paziente, come una volta si faceva, per esempio, per l’appendice o le tonsille.

Infatti, se è vero che spesso i terzi molari sono causa di problemi anche gravi, è anche vero che potreste benissimo far parte di quella parte di popolazione, con mascelle sviluppate che offrono abbastanza spazio per tutti i 32 denti.