Con quali trattamenti posso evitare la parodontite?

trattamenti-parodontali

Con quali trattamenti posso evitare la parodontite?

  • 5/5
  • 1 rating
1 ratingX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 100%
La parodontite è una delle malattie orali più diffuse in tutto il mondo. Lo sviluppo di questa malattia è dovuta principalmente al fatto che la flora batterica presente nel cavo orale necessita di essere mantenuta sotto controllo tramite corrette procedure di igiene orale.
Quando vengono a mancare queste ultime, possono verificarsi dei fenomeni infiammatori delle gengive, come la gengivite. Se non curati per tempo, questi disturbi possono estendersi coinvolgendo i tessuti sottostanti, dando origine alla parodontite, comunemente chiamata anche piorrea. Lo scopo del trattamento parodontale è quello di evitare la perdita dei denti in una prospettiva a lungo termine. Esistono inoltre diversi fattori di rischio, come per esempio l’età avanzata, il fumo o la mancata visita di controllo dal dentista. La piorrea, purtroppo, dipende molto anche da fattori genetici ma, nonostante ciò, è possibile prevenirla.
Come prevenire la parodontite?
La terapia inizia con alcune sedute di igiene dentale, seguite da sedute più approfondite che consentono la rimozione sotto gengivale di placca e tartaro. In alcuni casi più gravi di parodontite cronica, può essere effettuato un intervento chirurgico al fine di pulire i tessuti ed eventualmente rigenerare l’osso.
Nella parodontite aggressiva le terapie richiedono il supporto di una terapia farmacologica, spesso antibiotica. Anche se la parodontite è una malattia cronica molto diffusa, i pazienti che ne soffrono possono riporre la loro fiducia nelle cure parodontali in quanto queste dimostrano una considerevole possibilità di prevenire ulteriori perdite di denti.

La parodontite può colpire anche i bambini?

Seppure in casi molto limitati e in condizioni particolarmente sfortunate, anche i bambini possono soffrire di questa patologia. Generalmente essa viene risolta con un intervento chirurgico che vada a rinfoltire le gengive e l’osso del piccolo paziente.  A tutti i genitori, anche in questo caso, si raccomanda la cura per l’igiene orale dei propri figli ed un programma di visite periodiche dal pedodontista.